Pro Loco
Castel di Iudica

Men¨


Visitatori dal 9/10/2012

 

seguici su : 

 

 

Castel di Iudica Ŕ un comune italiano di 5.262 abitanti (ludicensi ) della provincia di Catania in Sicilia.
Ha una superficie di 10.228 ettari per una densitÓ abitativa di 51 abitanti per chilometro quadrato. Sorge in una zona collinare interna, posta a 475 metri sopra il livello del mare con una superfice di circa 102 Kmq.Distante circa 50 km dal capoluogo, il comune comprende un nucleo centrale sulle pendici del monte Iudica e le frazioni di Carrubo, Cinquegrana, Franchetto e Giumarra.Fa parte del comprensorio del Calatino, che riunisce altri 14 comuni e coincide con il territorio della diocesi di Caltagirone.
Dista 158 Km. da Agrigento, 86 Km. da Caltanissetta, 52 Km. da Catania, alla cui provincia appartiene, 59 Km. da Enna, 148 Km. da Messina, 220 Km. da Palermo, 109 Km. da Ragusa, 100 Km. da Siracusa, 319 Km. da Trapani.

Example pic

 Economia

Grazioso centro agricolo, Castel di Judica vanta una ricca coltivazione di cereali, agrumi e olive prodotti che si possono gustare nell'annuale Mostra-Mercato dell'Agricoltura che si tiene nel mese di maggio
Caratteristici sono i lavori di ricamo fatti a mano che vengono esposti ogni anno nella Mostra-Mercato artigianale dei ricami che si svolge nel mese di agosto. Fiorente Ŕ pure l'allevamento di ovini, bovini e caprini

Tradizioni popolari

Una zona della cima del monte Iudica Ŕ conosciuta con il nome di "u Sautu 'Ô Vecchia" ("il Salto della Vecchia"), derivato da un leggendario episodio. All'epoca della conquista normanna, si racconta infatti che una giovane, Margiana, si fosse travestita da vecchia per ingannare i Saraceni, ma venne da questi gettata in un dirupo. Tuttavia il gesto permise ai Normanni di conquistare il castello.A partire dal 2005 l'episodio leggendario Ŕ stato rievocato in una manifestazione promossa dal comune.

Origini

Sul monte Iudica esistono tracce di un abitato arcaico (VIII-III secolo a.C.), mentre sul monte Turcisi si trovano resti preistoriche.Sotto il dominio arabo, aveva nome "Zotica" e vi sorgeva un castello, che fu conquistato dai Ruggero intorno al 1076, secondo il racconto del cronista normanno Goffredo Malaterrae, e fu donato alla cittÓ di Caltagirone. Secondo la testimonianza del geografo arabo al-Idrisi era un fiorente borgo agricolo agli inizi del XII secoloSulla cima del monte era stata costruita nel XVII secolo la piccola chiesa dedicata a San Michele Arcangelo, di cui resta attualmente solo il campanile ("Campanaro").Tra il 1816 e il 1819 divenne frazione del comune di Ramacca con il nome di Giardinelli. Nel 1934 divenne comune autonomo e prese il nome attuale in ricordo del castello che era sorto sul monte Iudica.


Nel sito : I nomi, i loghi e i marchi sono registrati dai legittimi proprietari